Pratiche patenti - Aurora Web

Autoscuola e Agenzia
"AURORA"
Policoro
Vai ai contenuti
Agenzia STA
PRATICHE CONDUCENTI
Rinnovo Patente in Sede
La patente di guida deve essere rinnovata a scadenze diverse a seconda della categoria posseduta e dell’età del conducente.
Il rinnovo consiste in una visita per l'accertamento dei requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida da parte del meddico abilitato presso la nostra sede ogni martedì alle ore 18:00. Previo appuntamento ( Fissa l'appuntamento )
Se la visita ha esito positivo, il medico stampa la ricevuta di avvenuta conferma di validità e la consegna all'interessato: la ricevuta è valida esclusivamente per la circolazione sul territorio italiano e fino al ricevimento della nuova patente.
Dopo la visita trasmettiamo al Ministero in via telematica il certificato medico, la foto, la firma del patentato e gli estremi dei versamenti.
Successivamente il Ministero invia una nuova patente all'indirizzo del titolare indicato in fase di rinnovo, tramite posta assicurata con spese a carico del destinatario. E' possibile anche indicare un indirizzo di recapito diverso da quello di residenza.
Se non si riceve la patente entro 15 giorni dalla data della visita medica occorre contattare:
  • numero verde 800979416 di Poste italiane, disponibile a qualsiasi ora e 7 giorni su 7, con risponditore automatico, per informazioni di dettaglio riguardanti la spedizione
  • numero verde 800232323 del Ministero, disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20, e il sabato dalle 8 alle 14, con un operatore, per conoscere il numero dell'assicurata con la quale è stata spedita la patente.
La patente scade al compleanno
Le patenti AM, A1, A2, A, B1, B e BE, con durata non limitata, scadono nel giorno e mese del compleanno del conducente. Questa disposizione non si applica alle patenti C e D (C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D e DE), alle CQC (Carta di qualificazione del conducente) e alle patenti A e B rinnovate con visita effettuata da una Commissione medica locale o da medici Asl specialisti nell'area della diabetologia e delle malattie del ricambio.
Durata di validità delle diverse categorie di patente di guida: Apri l'nformativa

Duplicato per Smarrimento , Furto, Distruzione
Nel caso di smarrimento, furto, distruzione della patente  occorre fare la denuncia agli organi di polizia
Denuncia agli organi di polizia
L'intestatario del documento deve fare la denuncia agli organi di Polizia entro 48 ore.
Se la denuncia è stata presentata all'estero deve essere ripetuta in Italia.
Al momento della denuncia l'organo di Polizia verifica se il documento è duplicabile direttamente senza richieste ulteriori da parte dell'utente oppure se il duplicato dovrà essere richiesto dall'interessato.
In ogni caso viene rilasciato un permesso provvisorio necessario per poter guidare. Il permesso provvisorio è valido solo in Italia.
Dal momento del rilascio del permesso provvisorio, la patente identificata nella denuncia non è più valida ed in caso di ritrovamento o restituzione deve essere distrutta.
Se la patente risulta "non duplicabile" al momento della denuncia
Richiesta duplicato patente per smarrimento, furto, distruzione presso la nostra sede
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata
  • originale e fotocopia di un valido documento di riconoscimento
  • fotocopia Tessera Sanitaria
  • originale del permesso provvisorio di guida rilasciato dagli organi di polizia.  
Duplicato per Teterioramento
Se una patente è deteriorata occorre richiedere un duplicato.
La patente si considera deteriorata quando non sono leggibili:
  • estremi di riconoscimento del documento
  • dati anagrafici del titolare
  • data di scadenza
  • fotografia del titolare
Richiesta duplicato patente per deterioramento presso la nostra sede
Documentazione
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata;
  • fotocopia completa della patente e originale in visione;
  • se la patente è scaduta di validità o scadrà entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda: certificato medico in bollo (con relativa fotocopia), la cui data non sia anteriore a 3 mesi, rilasciato presso la nostra sede da medico abilitato.
Conversione Patente Estera UE
La conversione di una patente estera prevede la sostituzione del documento di guida con uno italiano.
Conversione patente comunitaria
è destinata ai conducenti in possesso di patente rilasciata da uno stato dell'Unione europea o dello Spazio Economico Europeo che ottengono una residenza anagrafica o una residenza normale in Italia.
Le patenti di guida rilasciate da stati appartenenti all’Unione Europea o allo Spazio Economico Europeo sono equiparate alle patenti italiane.
Chi ha una patente di guida comunitaria con la scadenza prevista dalle norme dell'Unione europea può circolare regolarmente , con la stessa, fino alla data della sua scadenza. Terminato il periodo di validità occorre convertire la patente estera in patente italiana con le norme di validità italiane.

Documentazione
  • patente posseduta in originale (in visione) e in fotocopia completa fronte-retro
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata
  • certificato medico in bollo da € 16,00 con foto, da fare presso la nostra sede con medico abilitato ogni martedì ore 18:00
Eventuali ulteriori istruzioni specifiche per la conversione di patenti contattaci qui







Duplicato per Riclassificazione
Quando viene richiesta per:
  • declassamento della patente il passaggio da una categoria superiore ad una categoria inferiore esempio dalla C alla B o dalla D alla C, ecc..;
  • riclassificazione è la fase successiva al declassamento, quando cioè viene assegnata una nuova categoria di patente; tale termine può tuttavia ricomprendere anche la fase del declassamento, quando viene limitato il periodo di validità rispetto a quello ordinario previsto dal CDS per una determinata categoria per  requisiti psicofisici o di età o rinuncia.
documentazione da portare presso la nostra Agenzia:
  • due fotografie, formato tessera, uguali e di data recente, firmate sul retro,
  • patente in originale,
  • Certificato medico in bollo, rilasciato in data non anteriore a tre mesi da espletare presso la nostra sede
Il certificato medico non va richiesto quando il declassamento è richiesto per una patente ancora valida.
Conversione Patente Estera non UE
Conversione patente non comunitaria
Per i titolari di una patente di guida non comunitaria è possibile guidare veicoli cui la patente abilita fino ad un anno dall’acquisizione della residenza. Dopo un anno è necessario, per poter condurre veicoli sul territorio italiano, convertire la patente. Ciò è possibile se lo Stato che ha rilasciato l’abilitazione alla guida ha sottoscritto accordi di reciprocità con l’Italia, per maggiori informazioni contattaci.
Stati esteri che rilasciano patenti convertibili in Italia solo ad alcune categorie di cittadini:
  • Canada (personale diplomatico e consolare)
  • Cile (personale diplomatico e loro familiari)
  • Stati Uniti (personale diplomatico e loro familiari)
  • Zambia (cittadini in missione governativa e loro familiari)
Documentazione
  • patente posseduta in originale (in visione) e in fotocopia completa fronte-retro
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata
  • certificato medico in bollo da € 16,00 con foto, da fare presso la nostra sede con medico abilitato ogni martedì ore 18:00
  • per alcuni stati è richiesta traduzione giurata del documento di guida.
Eventuali ulteriori istruzioni specifiche per la conversione di patenti contattaci qui
Richiesta Patente Internazionale
È necessario il possesso della​ ​patente​ ​internazionale​ ​o del permesso​ ​internazionale​ ​per la guida dei veicoli negli Stati esteri che hanno sottoscritto la Convenzione di Vienna dell'8.11.1968 e/o di Ginevra del 19.9.1949, ad eccezione dei Paesi UE; di altri Paesi extra UE con i quali sia vigente un trattato bilaterale con l'Italia che dispensi da tale obbligo.
Documenti da portare in Agenzia
  • fotocopia della​ ​patente​ ​di guida italiana posseduta, da trattenere agli atti
  • L'esibizione della​ ​patente​ ​di guida posseduta in originale in visione
  • due fotografie formato tessera: una deve essere applicata sulla​ ​patente​ ​internazionale, l'altra, legalizzata che  resterà agli atti
  • una marca bollo da 16,00 euro da applicare sulla​ ​patente​ ​internazionale.
Conversione Patente Militare
La conversione della patente militare o di altri corpi nella corrispondente patente civile, può essere richiesta durante il servizio oppure entro un anno dalla data del congedo o dalla cessazione dal servizio.

Documentazione da portare in Agenzia
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata;
  • certificato medico in bollo (con data non anteriore a 3 mesi e marca da bollo da € 16,00) da espletare presso la nostra sede da medico abilitato.
  • eventuale patente civile posseduta in visione e relativa fotocopia fronte-retro
per i militari congedati o cessati dal servizio
  • allegato N: dichiarazione del comando militare che ha rilasciato la patente
  • per chi era di grado non "ufficiale": foglio di congedo originale in visione e relativa fotocopia oppure autocertificazione contenente le stesse informazioni del documento originale
  • per chi era di grado "ufficiale": fotocopia dello stato di servizio oppure autocertificazione contenente le stesse informazioni del documento originale
per i militari in servizio
  • dichiarazione di servizio rilasciata dal comando militare di appartenenza
  • patente militare posseduta in visione e relativa fotocopia fronte-retro
  • attestazione del comando che ha rilasciato la patente militare con le informazioni sul tipo di veicolo utilizzato per l'esame: queste informazioni sono necessarie per individuare la corretta categoria di patente civile corrispondente a quella militare da convertire.
Torna ai contenuti